Scopri Chosé – Versione 1.1.1

 

AMBITI DI APPLICABILITÀ: disturbi di linguaggio, ridotte abilità metafonologiche, ritardo di acquisizione della letto-scrittura

 

L’applicazione Scopri Chosé – App linguaggio ha come protagonista un divertente mostriciattolo verde di nome Chosé che guida il bambino all’interno di un gioco di parole basato sulla ripetizione di stimoli target; una volta aperta l’applicazione, è possibile scegliere di giocare in modalità CARRIERA o in modalità GIOCO SINGOLO.
Nel primo caso si creerà un profilo, scegliendo un nome e un avatar personalizzato, per poi proseguire secondo livelli di difficoltà crescenti e avendo la possibilità di interrompere il gioco in qualunque momento e di riprendere successivamente da dove lo si era lasciato.
Nel secondo caso invece è possibile giocare decidendo il livello di gioco e definendo se divertirsi con parole singole o con gruppi di parole appartenenti a una determinata categoria semantica (es. parti del corpo, cibo, animali).
In entrambe le modalità, lo scopo dell’app è quello di far ripetere al bambino le parole target, proposte prima per intero e poi divise in sillabe. Il compito è reso accattivate dall’interazione con il mostriciattolo, che registra la produzione del bambino e ne verifica la correttezza, dandogli un riscontro: se la parola è stata ripetuta correttamente, il bambino riceve punti premio.
L’app può essere utilizzata quindi per stimolare le abilità prassiche verbali, le competenze articolatorie e fonologiche, quelle metafonologiche e la categorizzazione semantica e fonemica.
Chosé può infatti fungere da aggancio motivazionale per il bambino e il caregiver può sfruttare l’app per rinforzare alcune competenze riproponendo egli stesso la parola target, in modo da fornirne anche il modello motorio.
La ripetizione delle parole divise in sillabe consente di esporre il bambino ai primi processi metafonologici, sperimentando appunto la segmentazione sillabica, ma svolgendo anche altri piccoli compiti di metafonologia globale, es. sintesi sillabica (“Che parolina ha detto Chosé?”) e riflessione sulla lunghezza delle parole (“Chosé ha detto una parolina lunga o corta?”)
Infine, la possibilità di giocare con parole singole o appartenenti alla stessa categoria semantica consente di rinforzare se non il vocabolario recettivo, quanto meno l’abilità di categorizzazione semantica e fonemica. Il caregiver può infatti partire dall’app per stimolare ulteriormente il bambino, chiedendogli ad esempio di trovare lui altre paroline che appartengono alla stessa categoria semantica o che iniziano come la parola target.
Sottolineiamo che nella nuova versione 1.1.1. (recensione versione 1.0) gli sviluppatori hanno migliorato la funzione di registrazione della voce, inserendo la possibilità di incrementare il tempo di registrazione della singola produzione verbale e, soprattutto, inserendo la possibilità di riascoltare immediatamente quanto registrato dal bambino. Ciò rappresenta un ottimo miglioramento in quanto consente di realizzare un feedback uditivo.
VOTO 7: La grafica risulta accattivante, le immagini sono molto piacevoli e le migliorie introdotte hanno incrementato la funzionalità dell’app.
Scopri Chosé contribuisce inoltre a raccogliere fondi per la ricerca scientifica su patologie dell’infanzia (http://www.fondazioneaugustapini.it/)
LIMITI: il riconoscimento vocale è migliorato rispetto alla versione precedente ma rimangono dei problemi soprattutto quando l’app viene utilizzata in ambiente con rumore di fondo che interferisce nella registrazione. In ogni caso, se il piccolo Chosé non comprende una parola correttamente ripetuta, è possibile comunque procedere nel gioco senza eccessiva frustrazione per il bambino, premendo la freccia in altro o grazie alla prosecuzione impostata di default dopo tre tentativi falliti.
Sarebbe molto utile che l’app consentisse un feedback visivo al bambino con la registrazione video della produzione verbale, mediante la fotocamera anteriore del dispositivo.
Recensione elaborata in collaborazione con Emma Lapi.
The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *