Read!

PATOLOGIE: ritardo di acquisizione della letto- scrittura, disturbo specifico di apprendimento, dislessia

Read! è un tachistoscopio in formato app, utilissimo come strumento per l’allenamento a domicilio, sotto la supervisione del logopedista.
Tante sono le funzionalità e le opzioni che l’hanno portata alla nostra attenzione.

Come un classico tachistoscopio, questa app consente di proiettare a schermo stimoli verbali con un tempo di esposizione predefinito. Le opzioni che la arricchiscono sono:

  • la possibilità di definire tempo di esposizione ed intertempo (ms);
  • la possibilità di stabilire grandezza del testo, carattere (maiuscolo/minuscolo), posizione dello stimolo sullo schermo;
  • la possibilità di creare liste di stimoli personalizzate;
  • la possibilità di monitorare l’andamento dell’allenamento mediante grafici che registrano tempo di esposizione e numero di errori per ogni sessione.

Tutto ciò consente di “costruire” un allenamento mirato e individualizzato per ogni paziente, scegliendo se stimolare la via fonologica e/o lessicale.

Come fare?
Per stimolare la via sublessicale, creare liste di sillabe, partendo da quelle più semplici (CV) per poi passare progressivamente a quelle più complesse (VC, CCV) fino ad arrivare ai gruppi ortografici. In tal modo sarà possibile portare il bambino all’automatizzazione delle costruzioni sublessicali;
Per stimolare la via lessicale, creare liste di parole, partendo anche in questo caso dalle più semplici (bisillabe CVCV) fino ad arrivare alle plurisillabiche con gruppi ortografici.

Un consiglio: create liste di parole con ugual numero di sillabe!

L’app consente infatti di definire il tempo di permanenza dello stimolo ma non di proporzionarlo alla lunghezza sillabica.

Per essere più precisi, è possibile sfruttare un’accortezza per la definizione del tempo di permanenza:
Innanzitutto valutate la velocità di lettura del bambino (secondi/sillaba) e moltiplicarla per 100; in tal modo otterrete il tempo in ms che il bambino impiega per leggere una sillaba;

  1. Per lavorare sulla rapidità di lettura, riducete leggermente questo parametro (in modo da stimolare il bambino senza “appesantirlo” troppo): il valore ottenuto sarà il tempo di permanenza dello stimolo sillabico. Di conseguenza nelle liste di sillabe impostate questo come tempo di permanenza, nel caso di bisillabe moltiplicatelo x 2, ecc.
    Un esempio:
    Marco ha una velocità di lettura di 2,5 sec/sill; moltiplico per 100 = 250, e lo riduco leggermente portandolo a 225. Nelle liste di sillabe imposterò il tempo di permanenza a 225 ms, per le bisillabe 450 (225×2), per le trisillabe 675 (225×3) e così via.
  2. Per lavorare sulla correttezza di lettura, incrementete il parametro iniziale: ecco il nuovo tempo di permanenza sillabica.
    Un esempio:
    Il parametro iniziale del nostro Marco è sempre 250; lo aumento fino a portarlo a 400. Nelle liste di sillabe imposterò il tempo di permanenza a 400 ms, per le bisillabe 800 (400×2), per le trisillabe 1200 (400×3) e così via.

LIMITI: l’app non consente di proporzionare automaticamente il tempo di esposizione alla lunghezza sillabica; non è possibile rivedere quali sono stati gli stimoli letti in modo errato.
Per i tablet samsung un po’datati (es.tab2) qualche crash di troppo!
VOTO 9
Applicazione funzionale e ottima per integrare trattamento logopedico in sede e stimolazione a domicilio.
PROPOSTE PER IL FUTURO
Generare pacchetti di liste categorizzate per complessità da acquistare.

The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *